Fondo Celso Carturan

Amici di Celso Carturan, al centro in piedi accanto ai bambini

Fondo Celso Carturan

Nato a Monselice ne 1875 da una modesta famiglia di artigiani, il giovane Carturan si guadagnò ben presto da vivere come garzone in una bottega d’oreficeria, rivelando nel contempo doti eccellenti e attitudine allo studio. Aiutato con emolumenti comunali e applicandosi sovente la notte per lasciare libero il giorno alle manuali incombenze, nel 1901 ottenne la laurea in giurisprudenza. Dal 1903 al 1926 esercitò l’attività forense, ricoprendo nel contempo l’ufficio di segretario generale degli Istituti Pii di Monselice, ai quali nel 1911 dedicava un poderoso storico-critico, ed espletando incarichi di fiducia quale commissario regio e prefettizio presso vari comuni ed enti di beneficenza. Come segretario si impegnò per ben 45 anni, a partire dal 1900, in una assidua lungimirante opera onde garantire sicurezza economica e sviluppo agli enti da cui dipendeva, con la salvaguardia degli elementari diritti assistenziali per i molti infermi, vecchi e bisognosi. Tra le sue opere maggiori ricordiamo la costruzione del nuovo ospedale. Morì, ormai cieco, nel 1950 ma il suo ricordo è ancora vivo in mezzo a noi. Ha sacrificato grande spazio della sua vita operosa alla riscoperta storica della città natale scrivendo una poderosa e documentata analisi delle vicende monselicensi racchiusa in oltre tremila cartelle dattiloscritte.

Rara immagine del Carturan (1927) che ricoprì per molti anni anche la carica di podestà del Comune di Baone

Nel 1990 la biblioteca ha pubblicato l’ultima parte della sua storia e dedicato una sezione del Premio Brunacci per la storia locale. Ora grazie alle nuove tecnologie rendiamo disponibile il testo completo della sua storia di Monselice che costituisce una fondamentale fonte per conoscere la storia della nostra città. Notevoli sono le pagine di storia Ottocentesca monselicense. La vita politica, culturale e sociale viene raccontata con puntigliosa. Fedeltà regalandoci preziose notizie locali. In questi anni il “Carturan” è stato l’unica fonte disponibile in biblioteca sulla storia di Monselice.

 


Faldone n. 1

77 (5799) : fascicolo rilegato intitolato Negli Enti Locali, Relazioni e studi. Contenente:

Relazione del commissario prefettizio Celso Carturan al Consiglio comunale [di Solesino]; Este : stab. Tip. P. Pastorio, stampa 1920 ; 23 p., 170×245 mm. ;

Relazione del commissario prefettizio Carturan al Consiglio comunale [di Granze]; Este : stab. Tip. P. Pastorio, stampa 1920; 14 p., 170×245 mm. ;

Relazione del commissario prefettizio Carturan al Consiglio comunale [di Vescovana]; Este : stab. . Tip. P. Pastorio, stampa 1920; 14 p., 170×245 mm. ;

Relazione del commissario prefettizio Carturan al Consiglio comunale [di Battaglia]; Monselice : tipografia F.lli Caldiron, stampa 1922; 28 p., 180×260 mm. ;

Relazione del commissario Carlo Perlasca al Consiglio comunale [di S. Pietro Viminario]; Este : stab. Tip. P. Pastorio, stampa 1922; 20 p., 160×235 mm.

Relazione del commissario Carturan per l’insediamento del Consiglio comunale di Urbana 2 giugno 1923 ; Monselice : Tip. R. Bottaro, stampa 1926; 12 p., 160×230 mm.

Relazione [di Celso Carturan] sulla gestione podestarile del comune di Baone dal maggio 1926, a. 4. E. F. al settembre 1930, a. 8. E. F. ; Este : stab. Tip. Pietro Pastorio, stampa 1930; 19 p., 205×305 mm.

Relazione del commissario prefettizio Celso Carturan alle Congregazioni di Carità di Battaglia e S. Pietro Montagnon 2 luglio 1923 ; Monselice : Tip. R. Bottaro, stampa 1926; 14 p., 230×155 mm. ; La congregazione di Carità di Battaglia è costituita dai seguenti Enti: 1. Congregazione di Carità (Leg. Borgo), 2. Legato Stabilini, 3. Legato Cavazzana, 4. Legato Borgo, 5. Opera Pia Selmi, 6. Opera Pia Wimpffen, 7. Cucine dei Poveri ; 14 p. ;

[nomina del Commissario del] Monte di Pietà [di Montagnana] ; dattiloscritto 1923 ; 5 p., 220×295 mm.

[nomina del Commissario della] Congregazione di Carità di Galzignano ; dattiloscritto 1914 ; 51 p. ; 210×280 mm.

[Comune di Battaglia] Relazione della Giunta Municipale sulla domanda di riparto dei Consiglieri per frazioni, presentata da n. 107 elettori di S. Pietro Montagnon : adunanza consigliare del 31 ottobre 1911 ; Monselice : Tipog. F. Ma ganza, 1911 ; 10 p. ; 310×215 mm.

[Celso Carturan] I rapporti fra Comune ed Ospitale : note ed appunti alla relazione della Giunta al Consiglio Comunale ; Monselice : Tip. R. Bottaio, stampa 1934 ; 29 p. ; 315×220 mm.

[Comune di Baone] Risposta sulle proposte per soppressione del Comune / [Celso Carturan]; Monselice : Tip. Rinaldo Bottaro, stampa 1928 ; 28, [11] p. ; 215×315 mm.

[Comune di S. Pietro Montagnon] Risposta alle proposte per soppressione del Comune / [Virgilio Gallo] ; Tip. Rinaldo Bottaro, stampa 1929. [17] p. ; 230×315 mm.

Estratto dalla “Rivista della beneficenza pubblica” di Bologna – Anno 1910, n. 10 : [Rimborsi ospedalieri nel Lombardo-Veneto responsabilità del comune mittente / Celso Carturan] ; Monselice, stampa 1910. 2 p. ; 210×310 mm.

Copia de La Provincia di Padova, giovedì-venerdì 3-4 maggio 1906, [art. La innovazione dei Consigli Comunali]

Copia de La Provincia di Padova, mercoledì-giovedì 9-10 maggio 1906, [art. Circondari e Distretti]

(5340)  Lions Club Monselice. Service 1983-1984. Programma di restauro Sette Chiesette. Cenni storici, descrizione delle singole opere, restauro delle tele, restauro e risanamento architetture.

Monselice documenti. Notizie storiche-civili e religiose di Monselice.

Monselice. Dati catastali 1810-1839 (Archivio di Stato-Venezia). Proprietà Marcello, proprietà facenti parte del complesso edilizio del Castello di Monselice, proprietà Girardi.

20 (7314) – Documentazione relativa alle attività e passività del Comune di Monselice. Ms. cartacei rilegati di 12cc. non numerate 275×190 mm e di 18 cc. non numerate 239×343 mm.

 

Faldone n. 2

La busta n. 2 dell’archivio di Celso Carturan contiene 104 fogli di carta di riso di misura 33,4×21,9 cm. I documenti esaminati riportano frequentemente timbri di una  società bacologica bresciana “Vedovelli Cicogna Martinengo & co.” (VCM & co.) del periodo dal 1867 al 1870 che su alcuni fogli risulta essere specializzata in esportazione e probabilmente importazione di bozzoli di bachi da seta. Risultano ricorrenti sulla parte frontale dei fogli diversi kanji scritti a mano: quello per “baco da seta” e soprattutto quello di “blu”, di “bianco” e di “giallo” che potrebbero riferirsi al colore dei bozzoli.  Sul retro delle carte, si trovano dei timbri portano dei riferimenti a probabili zone di produzione/allevamento in lingua giapponese e i caratteri per “Giappone-capolavoro”, ne troviamo alcuni  dal 1869 al 1874 che appartengono alle ambasciate italiane e francesi di Yokohama. In aggiunta ci sono timbri che mostrano caratteri probabilmente cinesi o coreani (anche l’immagine di un cavallo in corsa).

In qualche caso si trova anche il sigillo di una associazione bacologica Veneto-Lombarda che ci avrebbe permesso di avere questi reperti, trasportati probabilmente all’antica filanderia di Monselice.  Su un foglio vengono indicati altri titoli di  aziende, come “Luigi Lanzani & co.” di Milano e “Teodoro Frizzoni-Bergamo”(con date che vanno dal 1873 al 1875) accanto alle indicazioni del peso netto/lordo e della tara. I numerosi fogli potrebbero essere stati quindi usati nei vari trasporti per indicare tipi e colori dei bozzoli dei bachi da cui veniva poi ricavata la seta colorata.

 

 

Faldone n. 3

Cartella 1:   Istituti Pii – Ospedale Civile di Monselice – Pratiche Segretario

Medico primario periodo di prova

Relazione sul Gabinetto Radiologico

Federazione dott. Girolimetto

Pratica Segretario per rifusione spese malattia (dall’ I. N. F. A. D. E. L. )

 

Cartella 2:  Ospedale Civile di Monselice. Carteggio riservato dr. Deganello Alberto

Carteggio riservato

 

Cartella 3:  Ospedale Civile di Monselice : dott. Signor Paride

Disdetta dott. Signor

 

Cartella 4: Carteggio vario

Ospitale. Volume relazioni nuovo fabbricato Ospitaliero. Pubblicazione a stampa.

Farmacia ospitaliera. Rapporti del Direttore.

Celso Carturan segretario Istituti Pii : Rapporti Comune-Ospitale

 

Cartella 5: Estratto dalla rivista della beneficenza pubblica di Bologna. Anno 1910 n. 10 di Celso Carturan

 

Cartella 6: Relazione del Commissario Prefettizio Saibante Cesare (2 copie)

 

Cartella 7: Relazione sulla Gestione podestarile del comune di Baone di Celso Carturan (3 copie)

 

Cartella 8: Comune di Baone. Risposta alle proposte per la soppressione del Comune di Celso Carturan 1928 (2 copie)

Cartella 9:  Comune di S. Pietro Montagnon. Risposta alle proposte per la soppressione del

Comune. Di Virgilio Gallo, 1929 (2 copie)

Cartella 10:  Comune di Battaglia. Relazione della Giunta Municipale sulla domanda di riparto dei

Consiglieri per frazioni, presentata da 107 elettori di S. Pietro Montagnon. Adunanza consigliare del 31 ottobre 1911

Cartella 11: Salomonio. Appendice 2. copia non completa dattiloscritta.

Cartella 12: Comune di Monselice. Programma dell’Amministrazione Comunale letto nell’adunanza consigliare 15 settembre 1914.

 

 

Faldone n. 4

Cartella 1: n. 4 onoreficienze a Celso Carturan (cavaliere-commendatore-medaglia d’oro per la magistratura municipale-ufficiale).

 

Cartella 2: Casa di Ricovero trasferimento di sede. Relazione di Celso Carturan (6 copie)

Cartella 3: Casa di ricovero. Riparto per l’infanzia abbandonata. Relazioni. Di Celso Carturan (3 copie)

Cartella 4: Ospitale civile di Monselice. I Rapporti fra Comune e Ospitale. Di Celso Carturan (3 copie + 1 copia dattiloscritta)

 

Cartella 5: Per la posa della prima pietra del nuovo fabbricato ospitaliero di Monselice. Relazione-discorso. (tip. R. Bottaro, 1914)

Discorso del presidente Pietro Prevedello, X giugno 1914 (2 copie)

Per la posa della prima pietra del nuovo fabbricato ospitaliero. Relazione-discorso di Celso Carturan (tip. F. Maganza, 1914)   (3 copie)

Cartella 6: Il nuovo Fabbricato Ospitaliero parte II. Tombola telegrafica. Di Celso Carturan.

Cartella 7: Il nuovo Fabbricato Ospitaliero parte III. Appendice prima. Progetto tecnico-finanziario. Di Celso Carturan.

Il nuovo Fabbricato Ospitaliero parte III. Progetto tecnico-finanziario. Di Celso Carturan. (2 copie)

Il nuovo Fabbricato Ospitaliero parte III. Appendice V. Progetto tecnico-finanziario. Di Celso Carturan. (3 copie)

Il nuovo Fabbricato Ospitaliero parte III. Appendici VI-VII-VIII e IX. Di Celso Carturan.

Cartella 8: Il nuovo Fabbricato Ospitaliero parte III. Appendice X. Conto consuntivo 1928-1929. Di

Celso Carturan. (5 copie)

Cartella 9: Il nuovo Fabbricato Ospitaliero parte V. Inaugurazione. Di Celso Carturan. (7 copie)

Cartella 10: Il nuovo Fabbricato Ospitaliero parte VI. Il padiglione di maternità. Di Celso Carturan. (8 copie)

Cartella 11: Il nuovo Fabbricato Ospitaliero parte IX. Completamento e sistemazione. Di Celso Carturan. (2 copie)

 

Faldone n. 5

Cartella 1: Carta topografica dell’Agro Patavino dai tempi romani alla pace di Costanza (25 giugno 1183) Dim. 370×500 mm.

Carta topografica del contado monseliciano dal 602 al 960 e poi contado padovano fino al sec. XII. Dim. 500×350 mm.

Manoscritto Intorno al corso dei fiumi dal secolo primo a tutto l’undicesimo nel territorio di padova. 3 f., Dim. 300×210 mm. (Gloria, 1877)

Manoscritto Statuti del Comune di Padova dal sec. XII all’anno 1285 per cura di Andrea Gloria. 17 f., Dim. 280×220 mm. (1873)

Manoscritto Gloria Andrea – Poche parole intorno al pittore Jacopo da Monselice. 3 f., Dim. 305×205 mm.

Manoscritto La pace del 26 agosto 1157 tra i monselicensi e i pernumiani. Lettera di Andrea Gloria con documento inedito. 4 f., Dim. 305×205 mm.

Manoscritto Codice diplomatico padovano dal secolo sesto a tutto l’undecimo. Per cura di Andrea Gloria. 13 f., 305×205 mm. (1877)

Manoscritto l’Agro patavino dai tempi romani alla pace di Costanza (25 giugno 1183). Studi topografici. 12 f., Dim. 305×205 mm. (1883)

Manoscritto l’Agro patavino dai tempi romani alla pace di Costanza (25 giugno 1183). Studi topografici. 13 f., Dim. 220×280 mm.  (1881) +  6 f. Dim. 305×210 mm.

Manoscritto Della agricoltura nel padovano: leggi e cenni storici (1855). 12 f., Dim. 210×305 mm.

Manoscritto Notizie degli scavi di antichità cominciate alla R. Accademia dei Lincei per ordine del ministro della pubblica istruzione (1879). Dim. 210×305 mm.

Cartella 2: (3 copie) dattiloscritto Monselice, 203 f., Dim. 325×220 mm.

Cartella 3: (3 copie) dattiloscritto Codice diplomatico padovano. Documenti riguardanti il

monseliciano tratti dal Gloria (1934), 99 f.,  Dim. 325×220 mm.

 

Faldone n. 6

Cartella 1.

Fasc. 1: Manoscritti e dattiloscritti vari riguardanti S. Sabino, Dim. 305×205 mm.

Manoscritti vari riguardanti De Cumanis, Dim. 305×205 mm.

Manoscritti e dattiloscritti vari Ferretto, Dim. 305×205 mm.    

Quaderno manoscritto La passio S. Sabini di Francesco Lonzoni, Dim. 200×145 mm.

Cartella 2.

Fasc. 1: Abbazia: lettera manoscritta della Curia Vescovile di Padova indirizzata a don Dionisio

Trevisan, 27 dicembre 1898; 5 f. dattiloscritti in latino recanti il decreto generale della Congregazione dei riti, Dim. 305×205 mm. 

Museo Civico, dattiloscritto 10 f. Dim. 305×205 mm.

Oggetti d’arte a S. Giustina (suddiviso per : n. progressivo, appartenenza, oggetto d’arte-autore, stato, provenienza, basi storiche, annotazioni), dattiloscritto 6 f., Dim. 305×205 mm.

Giustina, Uno smalto limosino nel duomo di Monselice, di Andrea Moschetti, Dattiloscritto di 7 f., Dim. 305×205 mm. ; disegno a china nera Dim. 250×240 mm. circa.

Elenco dei Parroci delle chiese di San Paolo, San Martino, San Tommaso dal 1448 al 1916, 10 pg. dattiloscritte  Dim. 270×220 mm.

Fasc. 2:Rinnovazione ed ampliamento chiesa S. Stefano, manoscritti e dattiloscritti, Dim. 305×210 mm. comprensive di 4 veline a china rossa riguardanti le piante ed i prospetti, Dim. 280x430mm.

Fasc. 3: Copia del testamento del cardinale Gregorio Barbarigo vescovo di Padova (dattiloscritto e manoscritti);

Testamento 4 marzo 1757 di don Giuseppe Bussonio, dattiloscritto di 13 pg. Dim. 310×210 mm.

Fasc. 4: Documenti santuario Sette Chiese (dattiloscritto 45 pg. Dim. 305×210 mm. circa; dattiloscritto elenco dei beni dei nobili Balbi Valzer assoggettati ad ipoteca verso l’amministrazione del Santuario Sette Chiesette, 6 pg. Dim. 305×210 mm.)

Fasc. 5: Dattiloscritti: A) La chiesa abbaziale di S. Giustina; B) Ordine cronologico degli arcipreti di S. Giustina; C) Cenni storici sulla parrocchia di Monselice; D) Grande passaggio della Madonna pellegrina; E) Paltanieri, dattiloscritto 12 pg.,  Dim. 310×210 mm.

Cartella 3.

Fasc. 1: Quaderno dattiloscritto famiglia Fontana, Dim. 200×150 mm.

Testamento dattiloscritto di Speronella moglie di Ezelino da Romano, 28 f., Dim 310×210 mm.

Monastero S. Giorgio, manoscritti 20 pg. Dim. 190×280 mm, dattiloscritti 6 pg. Dim  310×210 mm.

Inventario degli istrumenti della nobile casa de’ Cumani, 34 pg dattiloscritti Diom. 310×210 mm.

Cartella 4.

Album Scrittori di cose padovane… 1879. Dattiloscritto 40 pg. Circa Dim. 205×130 mm.

 

Faldone n. 7

Cartella 1.

Relazione del prof. Roberto Cessi sul vescovo pugliese S. Sabino di Canosa. Dattiloscritto 11 pg.

Cartella 2.

Fasc. 1: Origine del nome di Monselice, Corpus Domini 1931. Dattiloscritto 7 pg. e  Cenno storico critico di antichità, 1858. Manoscritto 8 pg.

Fasc. 2: Monselice e il suo patrono San Sabino. Relazione di Main. Dattiloscritto di 31 frammenti di pg.; I minori che furono a Monselice dal 1277 al 1302 di Rizieri Zanocco. Estratto di 6 pg e relazione dello stesso su San Paolo di Monselice e la cripta di San Sabino. Manoscritto 3 f.; Arquà Petrarca, scoperte accidentali sulle rive del laghetto della Costa. Estratto dalle “Notizie degli Scavi”, anno 1906, fasc. X. Manoscritto 3 f.; Notizie e biografia sul Prof. Celso Carturan. Dattiloscritto 15 pag.

Fasc. 3: Pubblicazione di Angelo Main: “Il primo convento francescano a Monselice e sue importanza per le missioni. 2 copie dattiloscritte di 13 pg.: Cronaca antica e moderna della chiesa e convento di S. Giacomo Apostolo in Monselice. Presentato ai suoi posteri dal Padre Fr. Bonaventura da Maser, 1854. Manoscritto e dattiloscritto 11 pg.

 

Faldone n. 8

Cartella 1.

Fasc. 1: Documenti vari sulla vita comunale di Monselice, in particolare: concessione del diritto di avere uno stemma al comune di Monselice “Sigillo della Città di Monselice” 21 giugno 1858; relazione di Giulio Steiner sulla pendenza delle requisizioni militari 1848-49; deliberazioni comunali sulla costruzione di un manicomio, di un asilo infantile, sulla revisione delle denominazione delle e vie e delle piazze; Capitolato disciplinare per le condotte medico chirurgiche del comune di Monselice con tabella dimostrante i beni lasciati dal testamento Tassello,  1824, 6 pg.

Fasc. 2: Notizie sulla tomba del Petrarca: dattiloscritto 2 pg. di Alessandro Prosdocimi e trascrizione delle carte 233 della Miscellanea codici vol. 658 contenuto in Archivio di Stato di Venezia

 

Faldone n. 9

Cartella 1.

Estratti e copie di autori e atti vari:

Pubblicazione mensile “Dedalo” rassegna d’arte diretta da Ugo Ojetti, anno IV, fasc. III, agosto 1923; Cittadella Giovanni, Storia della Dominazione carrarese in Padova, Padova, 1942 manoscritto 11 pg.; Da monselice della “valenda” Rocca di Monselice: estratto da “La primavera della democrazia sociale” (periodico settimanale) anno II, Este, 7 luglio 1894, n.60; Statistica degli archivi della Regione Veneto, 7 pg. manoscritte; Salomonii F. Jacobi, Agri patavini inscriptiones sacrae, et prophanae… quibus accedunt vulgatae anno 1654…Patavii, 1696, ex Typogrphia Seminarii, manoscritto 36 f..; Rizzoli Luigi, I sigilli del museo Bottacin di Padova, Padova, Società cooperativa tipografica, 1903 vol. 2, manoscritto  3 f.; Estimi dell’archivio civico di Padova; Estratto dagli Annali della città di Padova, opera postuma dell’ab. Dott. Giuseppe Gennari, Bassano, dalla Tipografia Remondini, 1804, manoscritto; E. Ghislanzoni, Romanità del territorio padovano, edita dal reparto archivi di Padova, anno XVI E F, manoscritto 4 f.; I libri commemoriali della Repubblica di Venezia, manoscritto 13 f.; Masiero G. P., Memorie antiche ecclesiastiche e profane sulla città e diocesi di Padova, raccolte dall’arciprete della pieve di S. Giustina di Pernumia, tomi  I e II, Piove di Sacco 1799, per Francesco Gonzatti, manoscritto 3 f.; Dott. G. Mazzatinti, inventari dei manoscritti delle biblioteche d’Italia, Forlì, casa ed. Bordandini, 1892: Vicenza Biblioteva Bertoliana, manoscritto 1 f.; Dissertazioni sopra l’Istoria ecclesiastica di Padova, opera di Francesco Marchese Dondi Dall’Orologio, Padova, presso il Seminario, 1802, 12 fascicoli manoscritti; Coronelli, Brenta, Padova e provincia espresse in rami, 1704, 1 f. manoscritto; estratti da: I diari di Marin Sanuto, Venezia 1879, 11 fscicoli manoscritti e 1 fascicolo manoscritto estratto da: Itinerario di Marin Sanuto per la terraferma veneziana nell’anno MCCCCLXXXIII, Padova, Tipografia del Seminario, 1847; Archivio comunale di Padova (annesso al Museo civico): elenco in ordine alfabetico di carte e documenti posseduti dall’archivio riguardanti monasteri monselicensi e dintorni, manoscritto 20 f.; Bartoli Francesco, Notizia delle pitture della terra di Monselice, ms. del museo civico di Padova segnato B.P. 2535. IX (Pg. 47), 2 f. manoscritti; Bembo Pietro, Istorie veneziane latinamente scritte, Venezia, Lovisa, 1718, 4 f. manoscritti; Giuseppe Biodego, Catalogo descrittivo dei manoscritti della biblioteca comunale di Verona, Verona, Stab. Tipografico Civelli, 1892, 1 f. manoscritto; Istoria della diocesi di Padova Libri XXXII composta dal sig. Abbate D. Giovanni Brunacci, fedelmente copiata dal ms. autografo e in alcuni luoghi epilogata e corretta, con indici copiosi nel fine dell’opera e col prodromo dello stesso autore, A.D. 1777, 88 f. manoscritti; Ragionamento di Gio. Brunacci sopra il titolo di Canonichesse delle monache di S. Pietro, in Padova MDCCXLV, nella stamperia del Seminario, con licenza de’ superiori, 4 f. manoscritti; prof. Achille Breda, Contributo alla storia dei Lazzaretti medioevali in Europa, Atti del Reale istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, anno accademico 1908-909, tomo LXVIII, parte seconda, 3 f. manoscritti; Cicogna Emmanuele Antonio, Delle inserzioni veneziane raccolte ed illustrate, Venezia 1827, Gius. Picotte, 5 f. manoscritti; Andrea Cittadella, Descrittione di Padova e suo territorio con l’inventario ecclesiastico brevemente fatta l’anno salutifero MDCV et in nove trattari compartita, manoscritto preparato per la stampa appresso li Fratelli Boni, Biblioteca civica di Padova – B:P:324, 23 f. manoscritti; Da Samuele Romanin, Storia documentata di Venezia, Venegia, P. Naratovich, 1853-1861, tomi 10, 7 f. manoscritti; Regesta Pontificum Romanorum, vol. VII, 1924, 6 f. manoscritti; Pignoria Lorenzo, Le origini di Padova nelle quali si discorre dell’Antichità, degl’habitatori, delle memorie illustri della città e della provincia tutta, Padova, Pietro Paolo Zorzi, 1625, 2 f. manoscritti; Sugli scavi archeologici eseguiti nell’area dello stabilimento Braggion negli anni 1911-1912 (Dal Bollettino di Paleontologia italiana diretto dal Sen. Prof. L. Pignorini, vol. XXXVII, 1912), pieghevole di 4 pg.; Della felicità di Padova di Angelo Portenari padovano agost.o, libri nove … Padova, Paolo Zorzi, 1623, 5 f. manoscritti; Musatti Eugenio, Storia di un lembo di terra ossia Venezia ed i veneziani, 2° ediz, Padova, Tip. Del Semnario, 1888, vol.i 5, 2 f. manoscritti; Pianta topografica del territorio di Monselice con porzione dei territori circostanti; Muratori, Annali d’Italia, anno DCCLVII, dattiloscritto; Rerum Italicarum Scriptores, Raccolta degli storici italiani dal cinquecento al millecinquecento ordinata da L. A. Muratori, nuova edizione, Bologna, Nicola Zanichelli, Città di Castello, 1910 e seg., 32 f. manoscritti; Bibliografia degli Statuti dei comuni dell’Italia superiore, compilata da Leone Fontana,  Milano-Torino-Roma, F.lli Bocca, 1907, 8 f. manoscritti; Catalogo dei codici Marciani italiani, a cura della direzione della R. Biblioteca Nazionale di S. Marco di Venezia, redatta da Carlo Frati e A. Segazizzi, 4 f. manoscritti; di Gataro Padre, Come il sig. Francesco da Carrara dette il castello della città di Padova a … capitano generale delle genti di virtù e questo fu adì XXIII di novembre 1389, 4f. manoscritti.

Cartella 2.

Seguito degli Estratti e copie di autori e atti vari:

Incipit rubrica secunda, De Publicis Communis de Quarberio turrisellarum (V. Gloria “Agricoltura nel padovano), vol. I, dattiloscritto 20 pg.; Acta graduum academicorum gymnasii patavini ab anno MCCCCVI ad annum MCCCCL autori bus Caspare Zonta e Johanne Brotto, Patavii, Tipis Seminarii, 1823, 12 f. manoscritti; Bernardini Scardeonii, De antiquitate urbis Patavii, Basileae apud Nicolaum Episcopio iuniorem, MCLX, 8 f. manoscritti e 2 copie dattiloscritte di 37 pg. ciascuna con estratti di molti libri e documenti d’archivio riportanti notizie su Monselice e la sua origine.

Trascrizione delle schede di richiamo di regesto delle pergamene che si conservano presso l’Archivio comunale di Padova (alla voce Monselice), 35 f. manoscritti.

Vedova Giuseppe, Biografia degli scrittori padovani, Padova, coi tipi della Minerva, 1832: 1 facsicolo manoscritto di 6 f. e un fascicolo manoscritto di 38 f.; Estratti n. 4 e n. 5 del Bollettino Diocesano del 1927 sulla storia della Diocesi di Padova dell’ab. Giovanni Brunacci; Bibliotheca Manuscripta ad S. Marci Venetiarum, Commentariorum addidit Joseph Valentinelli Praefectus, Codices ms. latini tom. II, Venetiis, ex Tip. Commarcii, MDCCCLXIX, 4 f. manoscritti; Da Monselice ad Este fra gli Avelli, Dalla Strenna del Bacchiglione, 1872, tip. Crescini, p. 128-130,  2 f. manoscritti; Notizie degli scavi di antichità comunicati alla R. Accademia dei [?], 2 f. manoscritti; Bollettino parrocchiale di Monselice, La Rocca 8.9.1946 con notizie su Mons. Angelo Cerato; 7 fascicoli manoscritti sulle visite pastorali del vescovo Barozzi alle chiese di Monselice (1482-1489).

 

 

Busta 10

Cartella 1.

Francesco Sartori, Fra Gontarino, 1881, Manoscritto 251 f.

Cartella 2.

Don Francesco Sartori, Guida storica delle chiese parrocchiali ed oratori della città e diocesi di Padova, Padova, Agostino Minto ed., 1884, 256 pag.

 

Cartella 3.

In memoria di Giacomo Zanellato: manifesto pubblicato dal comune nel cinquantenario della morte e iscrizione della lapide esistente nella sua casa; In morte del cavaliere Giacomo Zanellato: raccolta pubblicata a cura di Giuseppe Carleschi, 51 pag.; Sopra una memoria d’onore al distinto cittadino Cav. Zanellato Giacomo, Dattiloscritto, 2 pg.

Opuscoli vari sulla storia politica: Alcune memorie della nob. Terra di Monselice, manoscritto, 27 f.; Tavoletta cronologica di Monselice, ora capoluogo di distretto della provincia di Padova, manoscritto, 9 f.

Cartella 4.

Copia delle carte manoscritte che si trovano al museo di Padova: Cocchi Andrea, Monselice – Storia – Guida – Chiese – Famiglie, manoscritto, 43 f.; Raccolta di cenni storici di Monselice, opera di Andrea Cocchi, anno 1843, dattiloscritto, 87 pg.

Supplemento mensile del “Secolo” n. 10746: Le cento città d’Italia, Milano, 1895 – anno XXX

Cartella 5.

Carte riferibili ai livelli acquistati dai fratelli [Ivancich???] di Venezia e che erano di provenienza [Gradara?]

 

Busta 11

Libri : n.31 copie del Main sul Montericco

Relazione sulla gestione podestarile del comune di Baone di Celso Carturan 1930

Relazione sugli istituti pii di Saibante anno 1924

Risposta alle proposte per soppressione del comune di S. Pietro Montagnon, 1929

Il teatro accademico di F.M. preti in Castelfranco, Giampaolo Bordigno Bavero

Risposta alle proposte per soppressione del Comune di Baone, 1928

 

 

 


 Sito web di Flaviano Rossetto per info invia una mail a flaviano.rossetto@ossicella.it – Se hai notizie, foto  o ricordi su questo argomento contattami su FB

https://www.facebook.com/flaviano.rossetto/

Se ti piace al storia di Monselice segui le pagine FB, cliccando su ‘Mi piace’

https://www.facebook.com/storia.monselice.ossicella

https://www.facebook.com/ossicella.monselice

©  Tutti i diritti riservati